Si chiamano Data Management Platform (DMP) o piattaforma di gestione dati e sono il futuro, o per meglio dire il presente, dell’advertising.

La DMP è una piattaforma che aggrega i dati provenienti da diversi canali, identificando un target specifico utilizzato per produrre campagne pubblicitarie multicanale tramite DSP (Demand Side Platform) e SSP (Supply Side Platform).

Quali sono le funzioni di una DMP?

Ogni piattaforma compie 3 tipi di azioni, ripetute più e più volte:

  • Raccolta dei dati: vengono inseriti dati provenienti da più fonti, per costituire la base su cui verranno effettuate le successive operazioni.
  • Suddivisione: si segmentano i dati a seconda degli interessi del singolo inserzionista, in modo da rispondere alle richieste dell’audience da soddisfare.
  • Esportazione: il data management cede i dati processati a piattaforme specializzate nella vendita.

L’autorità nel campo delle DMP dipende dalla soddisfazione dei clienti e dal numero di aziende presenti all’interno della piattaforma in questione. Questo almeno secondo G2 Crowd, uno dei maggiori siti specializzati nella classificazione di software e servizi.

In realtà la scelta del servizio dipende sopratutto dalla sincronizzabilità dei cookie tra le diverse piattaforme. Al momento questo aspetto avvantaggia particolarmente Google Audience Center 360 (adesso all’interno di Analytics 360), perché pensato per fornire dati a DSP proprietari.

DMP data management platform
Fonti dei dati di un DMP

Quali fonti forniscono i dati?

Le opzioni a disposizione sono fondamentalmente due: 1) inserire dati di proprie fonti, 2) utilizzare fonti di terze parti.

Nel primo caso si possono inserire i dati provenienti da:

  • Siti web o landing pages.
  • Fonti social.
  • App.
  • Dati provenienti da e-mail.
  • CRM.

Nel secondo caso si fa affidamento a dati provenienti da aziende in cerca di condivisione dei dati (per esempio un azienda che produce gomme potrebbe voler condividere dati con un’azienda che produce automobili), o da dati acquistati da aziende specialistiche.

SEO e Data Management Platform

La presenza di dati già organizzati in base ad un target può favorire visibilmente il lavoro di un SEO Specialist, sotto differenti punti di vista:

Utilizzo performante delle Audience Personas

  1. Contenuti

    Per una comprensione più profonda dei desideri e dei bisogni dell’utenza, i dati estratti forniscono un match migliore in relazione al prodotto o servizio selezionato.

  2. Ricerca delle parole chiave

    Rende più facile la segmentazione delle keyword, allineandosi al tono e alla funzione dei differenti strumenti utilizzati (social, landing, siti ect.)

  3. Link Building

    La realizzazione di un archetipo comportamentale, l’audience persona appunto, favorisce l’identificazione di blog e siti adatti alla ricezione di post tematici.

Sebbene ad un primo sguardo l’utilizzo di un Data Management Platform possa sembrare ridondante rispetto i dati presenti su Google Analytics, bisogna tener presente che i dati provenienti dai social e da terze parti rende si più complessa l’analisi dei dati, ma di contro fornisce una visione commerciale più chiara e una maggiore possibilità di utilizzare contenuti e keywords in target.

Un altro aspetto connesso con il precedente è per progetti con un target locale un accesso praticamente completo ai dati provenienti dalle fonti digitali migliora sostanzialmente le possibilità di riuscita di un progetto SEO.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.