Francesco Giammanco

L'impatto della SEO sull'email marketing

In questo articolo tratteremo dell'implementazione della SEO nell'email marketing.

Sebbene pensare in termini di parole chiave da posizionare non abbia senso, le email non sono indicizzate, questo non vuol dire che le tecniche di email marketing non portino un vantaggio in termini di posizionamento.

L'effetto principale dell'utilizzo di una newsletter è di aumentare il traffico, e di conseguenza aumentare la probabilità che l'utente commenti o condivida il post.

Ma esistono anche degli effetti indiretti, che esploreremo qui di seguito.

Link building

La creazione di contenuti con un taglio oggettivo, come studi di settore e analisi di dati, vengono a loro volta utilizzati come backlink dagli utenti per dimostrare le proprie ragioni nei loro articoli. Inserire gli articoli del tuo sito in una newsletter aumenta le chance che il tuo lavoro venga linkato in maniera naturale.

Nel caso in cui il link venisse condiviso sui social, è ancora possibile che migliori indirettamente il posizionamento del tuo sito.

I link sui social non aumentano l'autorità del sito, ma hanno comunque effetto su:

Esiste quindi una correlazione indiretta tra i social e il ranking, e di conseguenza tra i link dei social e l'email marketing.

Creare contatti

Uno studio di un paio di anni fa tenuto da Neil Patel dimostrava come la sua newsletter generasse il 41% dei commenti, nonostante gli utenti interessati fossero meno del 14% del totale.

Oltretutto, la creazione di una strategia di email marketing che realizza contenuti tematici può migliorare il bounce rate del sito.

Spostare gli utenti dalle email al blog

Uno dei metodi per aumentare direttamente il traffico sul sito è di creare dei contenuti ridotti da inserire sulla email, con un link che riporta all'articolo sul tuo blog, che fa da approfondimento.

Un altro metodo è quello di inserire nella email una breve testata con i link e gli argomenti dei tuoi ultimi articoli.

In ogni caso, ti consiglio di monitorare i risultati con Google analytics, come indicato nell'articolo. Una buona implementazione dello script di analytics permette di calcolare il tasso di apertura della email e il numero di utenti che ne aprono i link.

Creare un archivio per la newsletter

Se le newsletter contengono articoli organizzati diversamente dal sito, o offri degli approfondimenti o delle riflessioni specifiche, potresti decidere di creare un archivio per le newsletter, in modo da: