Google My Business e SEO locale

Pubblicato: Maggio 30, 2020
Autore: Francesco Giammanco
Google My Business e local SEO

Il posizionamento nelle SERP locali dipende dal local SEO e dal posizionamento della scheda di Google My Business (o GMB) nel local pack o attraverso il Google Knowledge Pack.

Se il local pack rappresenta una sezione delle SERP definita da Google Maps e dalle schede di Google My Business, il posizionamento locale pur essendo compresente nelle SERP non concorre per le stesse posizioni.

In questo articolo analizzeremo le differenze dei fattori di posizionamento da perseguire ma sopratutto un SEO specifico per la scheda GMB.

Quali sono le differenze di posizionamento?

Al di là della pura evidenza, nel corso degli anni sono stati effettuati diversi comunicati per far comprendere che non c'è una correlazione diretta tra posizionamento nel local pack e il posizionamento del sito nelle SERP.

Per fare chiarezza basta ricordare che:

Tra Google My Business e un sito ci sono rapporti di posizionamento indiretti?

Sicuramente la presenza di un link sulla scheda dell'attività comporta il passaggio di traffico che è un segnale di posizionamento, così come accade per i link dei social, per le citazioni e più in generale per tutti i comportamenti dell'utente che convergono nella navigazione del sito.

Se dovessimo considerare il contrario, ossia come il SEO locale migliora il posizionamento di una scheda My Business, i fattori di posizionamento sono differenti.

Google ricerca l'aderenza tra le informazioni presenti sul sito (nome dell'attività e posizione geografica) e quelle presenti sulle schede, fattore che sembrerebbe supportare anche il Google Knowledge Graph.

Esempio di Google Knowledge Graph
Esempio di Google Knowledge Graph

L'importanza del NAP

Sia nel SEO locale che in GMB l'importanza del NAP (acronimo che sta per nome, indirizzo, numero di telefono) è fondamentale, perché aiuta Google a validare le informazioni presenti

La necessità di creare delle informazioni coerenti è alla base dell'importanza del NAP, sebbene gli studi a riguardo non siano

Localmente, come nel caso del consulente SEO Palermo chi ha una certa esperienza avrà notato che la presenza o l'assenza del NAP in ogni pagina, magari posizionato nel footer può modificare il posizionamento a (s)favore delle SERP locali.

Il SEO di Google My Business

Le operazioni di Google spingono sempre di più le aziende a vivere e a personalizzare le schede di GMB.

Da qualche tempo è anche possibile generare un sito tramite uno dei pannelli interni della nostra scheda.

Queste operazioni mirano, oltre alla possibilità di vendere campagne pubblicitarie, a migliorare la digitalizzazione delle aziende grazie a soluzioni gratuite.

Le schede possono sostituirsi ad un sito in molte situazioni, tanto che di fatto è possibile segnalare un inventario locale su Merchant Center utilizzando i dati di Google My Business.

  1. Compilare il profilo completamente;
  2. Garantire la coerenza del NAP;
  3. Scegli le categorie più rilevanti;
  4. Includi immagini professionali;
  5. Ottenere recensioni;
  6. Creare dei post interattivi.

Compilare il profilo completamente

Nonostante le descrizioni non siano direttamente un fattore di posizionamento SEO, la mancanza di alcune informazioni può essere completato dagli utenti, e molto spesso gli utenti più smaliziati sono proprio i competitors.

La gradevolezza di una scheda ha un impatto sulle metriche di User Experience e CTR; esiste uno standard di completezza comunemente accettato ma non formalizzato.

Scegliere le categorie più rilevanti

Non esiste un elenco completo riguardante le categorie aziendali messe a disposizione da Google, ma le 4000 e più voci messe a disposizione vengono aggiornate ed in parte modificate costantemente.

La scelta della categoria aziendale primaria impatta direttamente sul posizionamento della scheda, e molti consulenti SEO come Kyle Sanders consigliano una scelta ristretta di categorie secondarie, che potrebbero diminuire la pertinenza dell'associazione alla categoria primaria.

Le categorie vengono selezionate alla creazione della scheda e possono essere modificate accedendo alla voce di menu Informazioni.

Categorie aziendali Google My Business
In basso le categorie aziendali su Google My Business

Inserire immagini professionali

Secondo gli studi del vice presidente del SearchLab di Chicago, Greg Gifford la qualità delle foto impatta sui parametri di conversione e di posizionamento di una scheda.

Le foto più importanti risultano essere quelle del team e degli interni dell'azienda.

Dal 5 Marzo 2020 Google ha iniziato ad effettuare un monitoraggio delle foto e dei video caricati su una scheda.

Ottenere recensioni

Le recensioni sono un fattore di posizionamento, forse il più interattivo e quello più semplice da ottenere.

Il controllo dell'autenticità delle recensioni è un punto difficile da risolvere, e al momento non ci sono molte opzioni nel caso in cui si ricevesse una recensione negativa fasulla.

Forse l'unico tentativo esterno al poco reattivo sistema di feedback organizzato da Google è la pagina Twitter del servizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram