Lista e funzioni dei motori di ricerca

I motori di ricerca più visitati al mondo

In Italia Google gestisce il 95% del traffico che passa per i motori di ricerca, ma non è dappertutto così.

Questo articolo contiene una spiegazione sul cos’è un motore di ricerca e una lista completa dei più importanti.

Cos’è un motore di ricerca?

Un motore di ricerca online, o web search engine, è un software creato per ricercare informazioni nel World Wide Web ( WWW ).

Il tipo di informazioni ricercate dipende dal tipo di motore di ricerca, che può occuparsi di immagini, video, pagine web, documenti e molto altro.

Alcuni motori si specializzano in un numero ristretto di informazioni, come nel caso del motore di ricerca di Amazon, A9.

Il primo esempio di archivio online fu Archie, reso operativo il 10 settembre 1990.

Ma dobbiamo aspettare la teorizzazione di W3Catalog del 1993, per parlare di veri motori di ricerca.

A differenza delle più datate Directory, che accumulano dati per poi essere ricercati dagli utenti, i motori di ricerca forniscono informazioni in tempo reale grazie all’indicizzazione dei dati tramite algoritmi.

I processi di un motore di ricerca

I processi principali per rendere operativa la ricerca sono:

  • Crawling dei dati: si tratta della raccolta delle informazioni, gestita tramite l’utilizzo di programmi specifici, chiamati crawler o robot.
  • Indicizzazione: letteralmente la creazione di indici, per facilitare il processo di recupero delle informazioni (information retrieval).
  • Ricerca: quando un utente inserisce i dati per iniziare una ricerca da il via ad un processo in cui la query di ricerca attiva il motore che fornire i risultati, organizzati all’interno delle SERP (Search Engine Result Page)

Il processo che sta alla base del motore di ricerca comincia con la ricerca e l’organizzazione delle informazioni tramite l’utilizzo dei robot.

Quando un robot trova una risorsa, comincia a scansionare altri dati connessi al punto di atterraggio, rispettando (o meno, secondo le indicazioni del file robots.txt e le istruzioni del motore di ricerca) eventuali regole poste a guardia dei file.

L’indicizzazione fa differenza tra pagine, script, CSS e quant’altro compone il sito, per poi ordinare le informazioni in modo da renderle reperibili più velocemente.

Un esempio di robot dei motori di ricerca.
Un esempio di robot dei motori di ricerca.

A prescindere dal metodo di costruzione utilizzato, l’efficienza di un motore di ricerca è determinata dalla rilevanza dei risultati offerti in risposta ad una query.

La rilevanza è la capacità di offrire un risultato soddisfacente nella ricerca di un documento, tenendo anche conto dell’autorità della fonte, la velocità con cui vengono forniti i dati e quanto è nuovo il risultato.

La lista dei motori di ricerca più utilizzati

Nel corso degli anni il numero di motori di ricerca attivi è cambiato, a causa della chiusura di alcuni e della nascita di altri.

Piuttosto che fornire una lista esaustiva (e inutile) dei servizi, di seguito troverete un elenco dei servizi più utilizzati o con delle differenze specifiche che li caratterizzino.

1. Google

Secondo i dati di Netmarketshare il 73% del traffico passante per i motori di ricerca appartiene a Google.

Nel corso degli anni la complessità del motore di ricerca di Mountain View è cresciuta esponenzialmente, prima con lo sviluppo di algoritmi specializzati nella risoluzione dei problemi di posizionamento dei siti, poi con un susseguirsi di motori per ricerche tematiche.

Negli ultimi anni il perfezionamento delle ricerche avviene tramite costanti update generali e specialistici, come nel caso degli update dedicati alle immagini.

Un altro trend condiviso con i vari big del settore, è la creazione di piattaforme e tools: Youtube, Gmail, Google Plus, Drive, Traduttore, News, Tag Manager sono solo alcuni dei servizi offerti.

2. Baidu

Le censure del governo cinese in campo informatico sostengono e nel contempo limitano lo sviluppo di Baidu il secondo motore di ricerca più usato al mondo.

logo di Baidu

Come nel caso di Google, l’azienda che ha dato vita a Baidu ha prodotto browser, sistemi operativi per cellulari, e tools vari.

Alcuni dei sistemi di ricerca, come quello dedicato agli mp3 e ai documenti legali, risultano tra i più efficienti al mondo.

Ma la censura del governo cinese e l’interpretazione delle regole del copyright rendono i risultati volutamente parziali, tanto che perfino la versione giapponese, Baidu.jp, non visualizza buona parte delle informazioni visibili dalla controparte cinese.

3. Bing

Nel giro di qualche anno il servizio di ricerca di Microsoft ha ceduto la seconda posizione al colosso cinese.

Bing, di Microsoft

Bing nasce come sostituto del vecchio Live Search, e nel corso degli anni ha fornito una potenza di ricerca aggiuntiva ad un altro colosso tra i motori di ricerca, Yahoo! Search.

Da un punto di vista di usabilità, la vera fortuna del servizio di Microsoft nasce dagli accordi con Apple e Facebook.

Le peculiarità di Bing sono l’elevata complessità dei suoi algoritmi decisionali e i programmi di fidelizzazione, noti come Microsoft Rewards.

4. Yahoo! Search

L’azienda Yahoo offre servizi online dal 1994, e per anni Yahoo! Search è stato uno dei motori di ricerca più usati d’Italia.

Sebbene nel bel paese abbia perso utenti, in America viene ancora utilizzato da circa l’8% delle ricerche totali.

Il motore di ricerca Yahoo! Search

Uno dei servizi più utili di Yahoo riguarda la creazione di una casella e-mail personalizzata.

La collaborazione con Bing e gli accordi con Bing e Yelp hanno contribuito a mantenere una fetta interessante delle ricerche, grazie anche ai buoni rapporti con i creatori del browser Firefox che inseriscono Yahoo come il motore di ricerca predefinito per gli Stati Uniti.

Yahoo vanta anche una serie di sotto sezioni di ricerca dedicate a documenti, news, audio, video, shopping e tanto altro.

5. Yandex

Ho già abbondantemente approfondito su Yandex come motore di ricerca.

Alcune curiosità su questo motore di ricerca riguardano i servizi di chat integrabili direttamente nelle SERP, tools per la generazione di heatmap gratuite, e il miglior traduttore russo del mondo.

La complessità di Yandex è tale che viene utilizzato come supporto per molti motori di ricerca minori.

Come numero di tools e servizi disponibili per gli utenti, rivaleggia con il colosso Google.

6. Ask

Nato più di 22 anni fa con il nome di Ask Jeeves, il motore di ricerca originario della California è stato acquistato nel 2014 da un’azienda finlandese.

Il motore di ricerca Ask

Rispetto ai competitors più famosi Ask è sicuramente indietro in termini di tecnologia utilizzata e qualità dei risultati, colpa anche il cambio radicale del team di lavoro a seguito dell’ultima acquisizione aziendale.

La peculiarità del servizio era (ed è, sotto certi aspetti) di presentarsi come una piattaforma di domande e risposte, su cui navigare o aprire un dibattito.

7. DuckDuckGo

DuckDuckGo è il metamotore di ricerca più utilizzato al mondo.

Appoggiandosi a Yandex, Wikipedia, Bing e altri 100 servizi (tra cui DuckDuckBot), fornisce risultati di ottima qualità.

Ma la fortuna della piattaforma dipende dal formidabile standard sulla tutela dei dati.

Le navigazioni su DuckDuckGo non vengono salvate personalizzare le visite successive. Lo stesso accade per gli indirizzi IP, che rimangono anonimi.

Il servizio pubblicitario è poco invasivo, perché le scelte aziendali hanno deciso di limitare la pubblicità ad un risultato per SERP.

Oltre a permettere ricerche tematiche (video, immagini e altro), il problema della personalizzazione della ricerca viene risolta da un servizio in cloud che permette di registrare le proprie esperienze in forma anonima.

Cos’è un metamotore di ricerca?

Quando si parla di metamotore ci si riferisce ad un software che aggrega i risultati di diversi motori di ricerca, escludendo i siti ripetuti più volte.

Alcuni metamotori permettono di ricercare anche dentro le cartelle del proprio PC.

Naver è il motore di ricerca che gestisce il 74% del traffico della Corea del Sud.

In maniera analoga a Yahoo! Answer una sezione del software (chiamato
Knowledge iN) contiene più di 200 milioni di domande e risposte sugli argomenti più disparati.

Naver, il motore di ricerca coreano

Ma la vera caratteristica del motore coreano è la creazione di piattaforme tematiche come Juniver, che offre contenuti educativi e ricreativi per bambini, e Naver Webtoon, che raccoglie appunto i webtoons (fumetti digitali) realizzati in Corea.

8. AOL

La forza di AOL risiede nella sua storia: nel 2006 la società vantava ben 30 milioni di clienti che usufruivano dei servizi di providing.

Nel corso degli anni l’acquisizione di brand e aziende importanti, come Nullsoft (i creatori di Winamp) e TechCrunch ne hanno rinnovato la visibilità, nonostante i vecchi servizi siano decaduti, col tempo.

Logo di AOL

L’idea che anima AOL è quella di offrire un servizio di intrattenimento completo: quando si accede al motore di ricerca sono ben visibili giochi gratuiti, video, e tanti altre voci che attraggono l’interesse dell’utente.

AOL possiede inoltre un servizio di email gratuita.

9. Seznam

Seznam nasce e si diffonde nella Repubblica Ceca, dove fornisce un servizio di ricerca online generico, e uno molto simile alle nostre pagine gialle.

seznam, il motore di ricerca della Repubblica Ceca

Dal 1996 al 2014 l’azienda ha acquisito 15 diversi servizi online, diventando più simile ai motori di ricerca di grandi dimensioni.

C’è da notare come Seznam offra agli abitanti della Repubblica Ceca un’esperienza completa: dalla pagina principale del motore di ricerca è possibile acquistare giochi, comprare o affittare case, ascoltare la radio e molto ancora.

Anche i servizi tradizionali, come le mappe per le indicazioni stradali e il browser dedicato, prendono il meglio dell’occidente e della vicinanza economica della Russia e di Yandex.

10. Dogpile

Dogpile è un metamotore la cui costruzione risale al 1995.

Sebbene sia datato, nel corso degli anni il sistema è stato aggiornato e nel 2010 poteva vantare di essere tra i primi 1000 siti più visitati al mondo.

logo di dogpile

Dogpile ha diversi motori specializzati per le ricerche di video e immagini, ma il vero contributo al settore lo ha dato comparando le SERP dei diversi motori di ricerca da cui prende i dati e mostrando come ognuno di loro risponda alle query in modo differente.

Alcuni esperimenti mostrarono come meno del 3,4% delle SERP provenienti da una query introdotta in diversi motori di ricerca riportasse risultati analoghi.

11. Qwant

Il motto di Qwant è “il motore di ricerca che rispetta la tua vita privata” e a quanto pare si tratta di una promessa rispettata, tanto che nel 2018 riesce a intaccare la diffidenza cinese.

Logo del motore di ricerca Qwant

Oltre alle ricerche per ambito (video, immagini, audio), Qwant possiede un filtro così ben strutturato da poter essere considerato un motore di ricerca secondario (Qwart Junior), nato per le esigenze dei bambini.

Sebbene non riceva buone critiche in merito all’utilizzo degli algoritmi di ricerca (a quanto pare poco efficaci, tanto da costringere il motore ad appoggiarsi a risultati altrui), Qwant offre risultati differenti in base al tipo di sito su cui si vuole cercare (sito, e-commerce, giornale online).

12. Goo

Sebbene sia un motore di ricerca indipendente, Goo riceve il supporto di Google.

Da questo punto di vista, l’indicizzatore pensato per l’utenza giapponese ha integrati una serie di servizi impareggiabili, come la rete di contatti scolastici e un’area per trovare un compagno/a per tutta la vita.

Goo, il motore di ricerca giapponese

Per quanto possa sembrare strano, Goo risponde efficacemente ai problemi della vita giapponese.

Da ricordare l’estensione per le news installabile su Chrome, per chi non volesse rinunciare alle informazioni di una determinata regione del Giappone.

13. Excite

Excite incamera in se le esperienze di due gruppi di sviluppo e i loro relativi motori di ricerca, per dare vita ad un servizio minimalista ma funzionale.

Logo Excite

Sebbene non possa competere con i grandi nomi, Excite fornisce un servizio di posta elettronica funzionale, e elenchi di pagine gialle e bianche facili da consultare.

Ma nonostante tutto, la pagina principale di ricerca colpisce più per le categorie di notizie disponibili che per le altre funzioni.

14. Daum

Come Naver, Daum è un motore di ricerca coreano, ma a differenza del concorrente si concentra sui servizi.

Daum, Corea

I forum di Daum sono tra i più utilizzati della Corea, tanto che il termine Daum Cafe, il nome del servizio, viene utilizzato come sinonimo di forum online.

Tra gli altri servizi offerti c’è la creazione delle caselle di posta e la possibilità di acquistare prodotti online già dalla home del sito.

starstarstarstarstar0.00 / 0 voto / i

Related Posts

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti alla Newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.