Polylang per WordPress: crea un sito multilingua

Pubblicato: Febbraio 12, 2021
Autore: Francesco Giammanco
polylang

In questa guida scopriremo come installare la versione gratuita del plugin Polylang, che ha la funzione di trasformare il nostro sito WordPress in multilingua.

Un sito multi-lingua ha la capacità di fornire contenuti in differenti linguaggi, selezionabili tramite un selettore.

Guida a Polylang

Tempo richiesto: 10 minuti.

Installazione e setup Polylang

  1. Installa Polylang

    Installa il plugin Polylang tramite il menu interno di WordPress alla voce Plugin > Aggiungi nuovo e inserisci "Polylang" nella ricerca del plugin. Successivamente clicca su "Installa adesso" e "Attiva".Installa Polylang

  2. Scegli la lingua (Wizard)

    Una volta attivato Polylang attiva il wizard automatico che ti porta a scegliere un qualsiasi numero di lingue. Queste saranno le lingue in cui dovranno essere tradotte le pagine.Scelta lingue

  3. Media Polylang

    La sezione media permette di tradurre i testi dei media senza duplicare i file presenti sul sito.Media Polylang

  4. Contenuti

    Nel passaggio "Contenuto" viene scelto il contenuto delle pagine che non forniscono una lingua come selezionata.Contenuto senza lingua

  5. Lingua Homepage

    Fornisce indicazioni sulla lingua della homepage, e di conseguenza sulla prima lingua visualizzata sul sito probabilmente.Homepage Polylang

  6. Inserimento selettore nel menu

    Clicca sul flag "lingua" e aggiungi il selettore Lingua al menu attivo del sito, per poterlo visualizzare. Trovi i menu sul backend di WordPress alla voce Aspetto > Menu.Lingua nel menu

Setup di Polylang

Fuori dal wizard di Polylang è possibile accedere ad altre 4 voci di menu:

Impostazioni

Le impostazioni modificano principalmente l'URL, rendendo l'indicazione della lingua visibile come directory, come sottodominio, e ancora seleziona o rimuove l'indicazione /language/ nello slug della pagina.

In aggiunta a questo passaggio, ma solo nella versione a pagamento, è possibile tradurre gli slug e le tassonomie tra le pagine.

Un altro punto importante da sottolineare è la possibilità di individuare la lingua dell'utente, opzione che fa a pugni con le attuali impostazioni sulla privacy e sui cookie.

Il pannello Impostazioni fornisce molte opzioni già riscontrate durante il wizard, come quella sui media, che si possono attivare o riattivare senza dover seguire la procedura preimpostata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram