Uno degli aspetti più importanti del posizionamento (o ranking) è la creazione dell’architettura del sito.

Quando parliamo di architettura del sito ci riferiamo ad uno degli aspetti più importanti della SEO, della capacità di generare rilevanza dai contenuti tematici del sito.

La rilevanza e il rapporto con il posizionamento del sito

Quando si parla di rilevanza, ci riferiamo alla rilevanza tematica del sito e a come questa influenzi il posizionamento del sito.

Come è stato già discusso nell’articolo sui motori di ricerca, per valutare la correlazione tra i risultati e la query di ricerca gli algoritmi forniscono un valore di rilevanza e autorità alla pagina.

L’autorità rappresenta l’insieme di parametri che rende il contenuto importante per il web, grazie ai collegamenti con altre risorse, per il traffico entrante, e molto altro.

Rilevanza come fattore di posizionamento

Si parla di rilevanza quando si prende in considerazione il rapporto tra il tema del sito e i suoi contenuti.

Se i siti di grande dimensioni ben riusciti e datati possono fondarsi in buona parte sull’autorità, al contrario i siti di piccoli dimensioni vivono (se fatti bene) della compattezza dell’argomento trattato.

Sito di nicchia e sito verticale

Quando si parla di siti di nicchia e siti verticali non si fa distinzione, come se i termini fossero intercambiabili.

Sebbene non sia sbagliato accomunare la funzione dei siti di tal fatta, visto che fondano la loro fortuna sulla rilevanza, ci sono delle differenze.

Quando pensiamo ad un sito di nicchia, lo definiamo in base alla competitività degli argomenti e al poco traffico.

Quando parliamo di verticalità dei siti ci riferiamo alla focalizzazione del tema principale.

A pensarci bene, un sito di nicchia quindi potrebbe scegliere di avere più temi e non essere verticalizzato su uno.

Per quanto riguarda il concetto di verticalità e di tema principale non è possibile tracciare dei confini netti.

Col passare del tempo il motore di ricerca ha variato le dimensioni dei temi principali in base alla concorrenza, al materiale prodotto e al traffico.

Un esempio facile da capire è quello che riguarda il mondo della cucina: se fino ad alcuni anni fa un sito di cucina poteva essere considerato verticale, adesso solo una specifica categoria di ricette può considerarsi altrettanto.

Per i siti di piccoli dimensioni, focalizzarsi su un tema e sviluppare articoli con argomenti di nicchia, con basso traffico ma poca concorrenza, è una strategia vincente, che da chance di posizionamento.

Perché un sito di nicchia deve focalizzarsi su un tema?

Il CTR (il rapporto tra le pagine visualizzate nelle SERP e il clic alla pagina) premia drammaticamente le prime posizioni.

Per questo motivo risulta più efficace sviluppare un sito che ambisca alle prime posizioni di un numero limitato di query, anche se non particolarmente trafficate, piuttosto che espandere le proprie mire ancora di più.

CTR sulle prime posizioni

Per quantificare la differenza di importanza ci sono alcuni tool che riportano la percentuale di clic utilizzati sui clic delle prime posizioni.

Ma se un sito ambisse alla verticalità su temi di dimensioni superiori?

Sito silos

L’idea dei siti silos nasce dall’imitazione delle tecniche per aumentare la rilevanza delle pagine mutuata dai siti nicchia, ma applicata a siti di dimensioni maggiori.

Un sito silos crea un’architettura per cui le pagine connesse alla homepage / tema principale siano dei contenitori che sviluppano una parte del tema senza l’interazione con le altre pagine poste allo stesso livello.

Migliorare il posizionamento tramite l'architettura del sito
Esempio di silo

Come si vede nell’immagine ogni pagina del menu linka a pagine subordinate, che a loro volta sviluppano in verticale la connessione con le altre pagine.

Ad ogni pagina silo corrisponde un argomento, che sarà sviluppato dalle pagine ad esso sottoposte.

Se pensiamo alle categorie e ai tag di WordPress, dovremo considerare di costruire una categoria per ogni pagina silos che avrà al suo interno post.

Questo metodo ci permetterà di non unire erroneamente post di silo differenti tramite i tag.

Su cosa si basa il concetto di silos?

I silos nascono in seguito a complesse operazioni di raggruppamento e isolamento.

Il concetto di raggruppamento nasce come osservazione dei risultati dei siti verticali, mentre l’isolamento è un’ottimizzazione del crawl budget del sito preso in esame.

Generare categorie e porzioni di sito tra di loro separate fa in modo che il crawler di Google possa esaurire il suo lavoro di correlazione semantica all’interno del silo.

Errori comuni

Sopratutto nei siti WordPress, è facile che errori di “sconfinamento” arrivino dagli elementi della sidebar.

Link ad articoli o a categorie potrebbero far fallire anche le strategie SEO più elaborate, motivo per cui si consiglia l’utilizzo di plugin che permettano unicamente la visualizzazione di post correlati.

Anche per quanto riguarda ilink interni, devono puntare ad articoli della stessa categoria o (si preferisce) ai livelli superiori del funnel.

Cosa succede se sbaglio?

Solitamente nulla. In realtà è impossibile conoscere l’esatta scansione di un crawler, ma se si è decisi a voler utilizzare questa tecnica, consiglio una certa disciplina.

Ci sarà comunque tempo per correggere gli errori del caso, durante le future revisioni del sito.

starstarstarstarstar0.00 / 0 voto / i

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.