Yandex è una società fondata nel 1997 da Arkady Volozh, Arkady Borkovsky e Ilya Segalovich, con sede operativa in Russia.

La compagnia nasce per offrire un servizio di ricerca online, creando il più importante motore di ricerca russo: Yandex, acronimo di Yet Another iNDEXer (tradotto: ancora un altro indicizzatore).

Ma nel corso degli anni produce anche servizi e software, come Yandex.Browser, da cui trae dati per migliorare il posizionamento dei siti.

L’evoluzione dell’azienda ricorda per certi versi Google, ma il progetto principale della società russa nacque prima del colosso di Mountain View.

Yandex, il motore di ricerca

Alcuni dei servizi creati dai Yandex sono simili a quelli di Google, come per esempio:

  • Metrica: il servizio di Yandex.Metrica permette di creare un codice da inserire sul sito per monitorare il traffico e creare delle heatmaps per visualizzare il comportamento del sito, come per Hotjar. Una versione alternativa di Google Analytics.
  • Direct: è una piattaforma di advertising, simile a Google Ads. Yandex.Direct è tradotto in diverse lingue, tra cui inglese, e possiede due interfacce, chiamate Easy e Professional.
  • Disk: è un servizio in cloud per conservare, condividere e sincronizzare dati. L’account per gestire Yandex.Disk è lo stesso utilizzato per la casella mail, Yandex.Mail.
  • Fokti: un archivio fotografico pubblico, in cui postare le proprie foto.
  • Yandex.Images e Yandex.Video: motori di ricerca per immagini e video.
  • Yandex.Maps e Yandex.Panoramas: se il primo svolge la funzione di Google Maps, il secondo offre le viste migliori delle città russe, ucraine, turche, kazache e bielorusse.
  • News: servizio di aggregazione di notizie.
  • Slovari e Translate: il primo è un dizionario online, il secondo un servizio di traduzione.

Esistono anche dei servizi differenti, come:

  • Yandex.Taxi: un servizio taxi integrato nel motore di ricerca.
  • Yandex.Money: il più grande sistema di pagamento russo. Permette di effettuare pagamenti e trasferimenti di denaro. Viene utilizzato per pagare bollette, acquistare carburante e ricariche telefoniche.
  • Market: il sito ha l’aspetto e la funzione di Amazon. Yandex.Market è un aggregatore di negozi dove acquistare i prodotti a buon prezzo.
Il servizio di Yandex.Taxi
Schermata di Yandex.Taxi

Yandex, il motore di ricerca

A differenza di Google, che per anni ha negato la presenza di una metrica che calcolasse l’autorità del dominio, Yandex mette in chiaro la presenza di un valore, SQI.

SQI, o site quality index indica quanto è utile il sito preso in esame, in riferimento all’utenza di Yandex.

Per ricevere una valutazione, il sito deve essere incluso nelle ricerche.

Il valore di SQI dipende dalla dimensione del traffico del sito, il grado di soddisfazione degli utenti, e altri parametri presi in prestito dagli altri servizi, primo tra tutti Yandex.browser.

Tutte le informazioni che troverete in questo articolo sono di pubblico dominio, tanto che nei tools per i Webmaster del motore di ricerca troverete indicazioni sul SQI del vostro sito e dei backlink che vi riguardano.

SQI di Yandex
SQI di alcuni backlink

Già con questi dati si possono trarre delle conclusioni:

  • La definizione stessa di SQI lascia poco spazio ai fattori di posizionamento dei backlink. Sebbene il tentativo di eliminarli del tutto come fattore di ranking sia fallito, dal 2015 l’algoritmo Minusinsk penalizza duramente i siti che fanno uso di link a pagamento (in Russia anche lo scambio di link è considerato un fattore economico).
  • La maggiore dipendenza dai fattori on-site viene compensato da una serie di servizi che permettono di evitare problemi tipici degli algoritmi di Google, come il link-inversion. Un caso esemplare è il servizio di riconoscimento del testo originale, che permette di fornire al motore il contenuto del prossimo articolo prima che venga pubblicato, per farsene “certificare” l’autenticità.
  • La compresenza in Russia dei due motori di ricerca, Yandex e Google, rende difficoltosa l’ottimizzazione per entrambi, data la differenza di richieste.

Per migliorare le ricerche su Yandex è utile conoscere i suoi operatori di ricerca:

E’ possibile combinare una parola chiave con gli operatori, per ricerche più specifiche.

La formula base è:

Parola chiave<<Operatore=”variabile”, dove la variabile è l’elemento che restringe il campo all’operatore.

Per esempio, se volessi cercare tutti i risultati per la keywords SEO precedenti al 2016, dovrei creare la formula:

SEO<<date="2015".
Operatori di supporto per Yandex

Da un punto di vista della complessità della ricerca, l’algoritmo Spectrum permette di gestire le query che rientrano in campi differenti, come nel caso di Puskin, che è sia una città che un poeta.

La complessità algoritmica del sistema gli permette di personalizzare le SERP e aggiornarle seguendo le intenzioni degli utenti.

Non altrettanto veloce è la gestione dei processi di indicizzazione dei siti, una spanna sotto lo standard di Google.

Posizionamento e indicizzazione su Yandex

In questo articolo eviterò di segnalare tutti i fattori di posizionamento, ma mi concentrerò sull’idea alla base del ranking su Yandex, segnalandovi le differenze con il motore di ricerca di Google.

Il posizionamento di banner nel footer del sito è mal visto, così come l’utilizzo dei popup, addirittura più penalizzato che su Google.

Come per la guida ai quality rater, anche Yandex fornisce una (seppur minima) indicazione sul concetto di qualità, all’interno della documentazione dedicata ai webmaster.

Link building

Sul motore di ricerca russo una strategia di link building è poco efficace, anche se dobbiamo tenere conto che il concetto stesso di qualità del link non è paragonabile con quello che conosciamo.

Per comprendere appieno il concetto, bisogna partire dalla definizione di TCI (indice tematico di citazione) della pagina, una specie di page rank.

Il concetto di TCI è la versione estesa del CI (indice di citazione), usato per calcolare la qualità e l’impatto di un lavoro scientifico.

Il TCI di Yandex calcola la “qualità” del contenuto di una pagina, tenendo conto dell’autorità e della prossimità semantica dei link entranti.

Ma gran parte del valore del link non dipende dai fattori “statici” della pagina (l’autorità), ma dal traffico veicolato dal backlink.

  • Fino a quando non viene “percorso” un backlink non produce posizionamento.
  • Se il traffico non viene monitorato e fornito a Yandex tramite Yandex.Metrica o altri servizi della società russa, non da alcun valore alla pagina. So che sembra grottesco ed esagerato, ma considerando che la pratica peggiore di black hat SEO è emulare il comportamento degli utenti… fate voi.
  • Non è solo il traffico che influenza la validità di un backlink, ma anche l’architettura della pagina in cui è inserito e i comportamenti dei visitatori. Metrica contiene un complesso sistema di heatmaps, di conseguenza è credibile che anche stazionare su un link possa modificare il comportamento del motore di ricerca.

Ma tutto il lavoro che possiamo svolgere sui backlink verrebbe comunque spazzato via dalla geolocalizzazione, che pesa su ogni progetto SEO esterno alla Russia (ma anche interno).

Fattori locali di posizionamento su Yandex

Da fonti ufficiali, tra il 15 e il 30% del traffico di Yandex è geolocalizzato.

Il motore di ricerca divide le query tra geo-dipendenti e geo-indipendenti, inserendole in due differenti categorie di posizionamento.

Il sistema non è molto differente rispetto a quello di Google, che comprende il riconoscimento dell’indirizzo IP e il posizionamento del sito in base alla località.

Sistema di ranking su Yandex

Quello che però fa la differenza, è che le query sono proprio divise per tipo, e i siti subiscono la stessa sorte.

Dal pannello del webmaster è “raccomandato” segnalare l’affiliazione geografica del sito.

Inoltre Yandex stesso consiglia di catalogare il sito all’interno di Yandex.Business (l’equivalente di Google My Business), anche se tratta di argomenti geo-indipendenti.

Richiesta di posizionamento locale su Yandex

Il motore di ricerca controlla e richiede le pagine dove sono segnate le sedi dell’attività, e assegna un punteggio a determinati fattori che facilitano la comunicazione con il sito.

Per comprendere appieno questo punto, bisogna conoscere lo stile di vita russo e le limitazioni regionali.

Per farvi un esempio, il posizionamento di un sito è influenzato positivamente da un numero verde, perché telefonare ad una regione (russa) differente dalla propria fa scattare i costi di roaming nazionale, un deterrente per le chiamate.

Ma data la dedizione di Yandex alla raccolta dei segnali provenienti dall’utente, le metriche dell’engagement hanno un peso sostanziale sul ranking.

Ma se da una parte il motore di ricerca russo convince, dall’altra un consulente SEO si troverà spiazzato di fronte alle differenze con Google.

Yandex vs Google

La prima cosa che salta all’occhio, in un confronto Yandex vs Google, è la lentezza di indicizzazione del motore russo.

Ci vogliono giorni prima di notare un segnale di indicizzazione, e un periodo piuttosto lungo, tanto che si pensa ad una Sandbox volontaria posta dai creatori di Yandex, per posizionare validamente un sito. Parliamo di più di un anno.

Allo stesso modo qualsiasi scansione richiede molto tempo.

Motivo per cui l’acquisto di un dominio già attivo è un’investimento migliore di puntare sulla link building.

Google considera l’età del dominio come un fattore secondario di ranking, al contrario del motore russo che da più valore all’anzianità del sito.

Alla stessa maniera il posizionamento determinato dai tag e dal title ha un peso maggiore su Yandex, senza considerare che è ancora in voga il tag keywords.

L’intelligenza di Google batte ampiamente Yandex quando si parla di comprensione del codice, fattore che rende più importante la perizia nell’utilizzo degli script e del CSS.

Per quanto riguarda i servizi di traduzione e la comprensione dei testi, ognuno dei due motori eccelle nella propria lingua madre, anche se devo ammettere che la gestione del testo tradotto su Yandex.Browser è più performante.

Il sistema di servizi che gira intorno al motore di ricerca russo è più integrato con la vita di tutti i giorni, basti pensare all’impatto che Yandex.Money (un sistema di transazioni monetarie online) ha sugli e-commerce.

Lo stesso si può dire per le chat, integrate direttamente nelle SERP.

Chat di Yandex nelle SERP del motore di ricerca
[modalsurvey id=”1698646535″ style=”flat”] [survey_answers id=”1698646535″]

Related Posts

2 pensieri su “Yandex: motore di ricerca e posizionamento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.