Screaming Frog è un tool che permette di analizzare la struttura di un sito, emulando le azioni compiuti dai crawler dei motori di ricerca.

Il software, a pagamento, può essere scaricato anche in una versione con delle funzionalità bloccate direttamente dal sito ufficiale https://www.screamingfrog.co.uk.

Le tre modalità previste dal software, spider, list e SERP, rappresentano i tipi di dati inseribili per essere esaminati e incasellati nella struttura di screaming frog.

La modalità list ci offre l’opportunità di effettuare il download da URL della sitemap del sito per fornirne una panoramica della struttura dei tipi di contenuti, oppure di inserire manualmente (o da file) una lista di pagine.

screaming frog

La modalità SERP permette di inserire file HTML per visualizzare il tag title, h1, h2 e gli altri elementi importanti per lavori specifici del mondo SEO.

La terza modalità, sicuramente più interessante è lo spider, che permette di effettuare il crawling delle pagine online di un qualsiasi sito selezionato.

Pannelli per la scansione

Screaming frog offre un lungo elenco di pannelli utili a controllare lo stato del nostro sito (indicheremo i più utilizzati):

  • Internal: offre una view dei link interni al sito, comprensivi di status code, title, meta description, h1, h2, ect ect
  • External: come sopra, ma riguarda i link in uscita. Naturalmente le informazioni si riducono allo status code e al tipo di contenuto.
  • Protocol: separa le pagine generate con un protocollo HTTPS da quelle HTTP.
  • Response codes: indica il tempo di risposta della singola pagina.

Gli altri pannelli sono Page Titles, Meta Description, Meta Keyword, H1, H2, Images, Directives, Hreflang, AJAX, Analytics, Search Console, Link Metrics.

Screaming frog possiede l’opzione per creare sitemap da fornire alla Google Search Console. Disponibili in versione XML, le sitemap create mappano le URL del sito oppure opzionalmente solo la posizione delle immagini .

Screaming Frog può essere connesso alla Search Console di Google o a Google Analytics.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.