LinkedIn sta diventando ogni anno più importante per la ricerca del lavoro e per il mantenimento di un’immagine lavorativa attiva.

La piattaforma contiene al suo interno un motore di ricerca, utilizzato per offerte di lavoro, profili utente, profili aziende, gruppi e post e, come accade per ogni motore di ricerca, è possibile che un elemento interno sia più o meno ottimizzato per essere trovato.

Il fine principale del SEO di cui ci occuperemo oggi, legato ai profili utente, è quello di aumentare la dimensione della nostra rete, in modo da guadagnarne in visibilità.

Il primo e più importante accorgimento è modificare l’URL del profilo pubblico di LinkedIn, in modo da comparire anche esternamente nelle ricerche di chi cercasse direttamente il tuo nome (il consiglio è in linea di massima di creare un URL che contenga il vostro nome e cognome).

Per effettuare questa modifica, basta andare sulla pagina del proprio profilo e cliccare sull’opzione Modifica il profilo pubblico e l’URL, come da immagine

LinkedIn profilo

Headline del profilo LinkedIn, l’elemento più visto

Un altro elemento che viene indicizzato rappresenta il sunto delle tue esperienze lavorative, la headline.

Il mio consiglio è quello di utilizzare la headline (nella foto è rappresentata dalla scritta “SEO e Marketing Specialist. Social Media Manager“) per comunicare sia qual’è il lavoro che ci qualifica.

Le parole inserite all’interno della headline potranno essere utilizzate come parole chiave.

Per rendere efficaci i termini utilizzati è necessario che questi rispondano alle query aziendali, alle parole che le aziende associano alle skills possedute dalle figure professionali ricercate.

La rete dei contatti su LinkedIn

Il terzo aspetto da ottimizzare è rappresentato dall’espansione qualitativa della vostra rete, curata da un algoritmo di LinkdIn di cui la stessa azienda fornisce una semplificata spiegazione.

L’ultimo aspetto da ottimizzare è composto dalle esperienze lavorative, dalla formazione e dalle competenze.

In questa sezione è meglio fare una cernita delle competenze lavorative possedute e inserire solo le informazioni relative all’indirizzo lavorativo per cui vogliamo essere scelti.

Una selezione di questo tipo influenza sia l’algoritmo di Linkedin, sia gli eventuali HR interessati a reclutare dei professionisti in base alle loro abilità..

Da un punto di vista dell’ottimizzazione per il motore di ricerca, è bene che le parole chiave che ci interessino rappresentino una certa percentuale del testo.

Per maggiori informazioni sul SEO dedicato ai social media e al suo utilizzo, clicca sul link.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.