Con questo post, dedicato a SEOZoom, inauguro una serie di articoli dedicati a tools specifici per lavori SEO e SEM, utili per velocizzare e migliorare l’ottimizzazione dei siti lasciati alle nostre cure.

SEOZoom è una suite italiana dedicata al SEO (potete scaricare da qui un coupon per un periodo di prova gratuito), com’è visibile nei menu interni, tutti in lingua italiana.

SEO Zoom

L’elenco dei servizi offerti corrisponde alle voci colorate presenti sul menu, all’interno delle quali saranno presenti delle sottovoci specifiche.

Funzioni principali

Tra gli strumenti indispensabili, riscontrabili anche su SemrushAhref, c’è la possibilità di salvare i progetti in modo da monitorare le keyword selezionate. A prescindere dalla memorizzazione sul sito, è sempre possibile visualizzare le pagine dei siti ed effettuare ricerche comparate dei competitor.

Utile strumento risulta inoltre la vista presenza sui social, quella sulle SERP con annunci a pagamento e i dati sulle performance e le tecniche sull’usabilità e velocità del sito. Dei dati analizzati su SEOZoom si possono aggiungere quelli di Google Analytics e Search Console, grazie all’utilizzo delle API.

Una sezione di funzioni riguarda l’analisi approfondita del sito, realizzata con grafici che mostrano il numero di utenti in visita. Altrettanto valida la monetizzazione in euro del traffico che raggiunge il nostro sito.

Per chi si occupa di ottimizzazione, è utilissima la pagina principale, che indica il numero di backlink che puntano ad un sito, dividendoli tra follow e nofollow.

Il punto di forza del software è quello di offrire una delle migliori analisi dei backlink presenti sui siti italiani.

L’aspetto più interessante della suite è la completezza dei tools utili per tenere aggiornato il sito. Le voci del menu relative al piano editoriale e agli strumenti editoriali sono un esempio degli strumenti da utilizzare in ogni fase di progettazione.

SEOZoom offre la possibilità di interagire con copywriter professionisti tramite una voce del menu, qualora fosse necessario ricevere un supporto redazionale.

La lista di funzioni presenti nella suite è molto ampia, tanto da dover comprimere alcune voci in un elenco:

  • Plugin per integrazione con WordPress
  • Report white label programmabili
  • Valorizzazione della qualità del sito tramite la Zoom Authority, che indica il valore del dominio in base alla sua posizione all’interno delle SERP.

SEOZoom a pagamento

Per usufruire del pannello Progetti SEO bisogna attivare un account a pagamento.

Il numero di progetti che si possono salvare sulla dashboard dipende dal piano attivato (Startup, Agency o Corporate), così come il limite dei risultati di ricerca mostrati nelle tabelle.

Prima di entrare, il progetto riporta in una schemata riassuntiva il numero di keyword in salita, quelle in discesa, il numero totale di quelle monitorate, e un valore che indica le keywords stabili.

Una volta entrati, troveremo di nuovo le indicazioni che si trovavano fuori, ma arricchite dai parametri di Zoom Authority, Trust, Stability e Opportunity, che rappresentano la veridicità delle fonti utilizzate, la stabilità nelle SERP del sito, e infine le opportunità di crescita

Lo Zoom Authority è un parametro arbitrario, simile al Domain Authority di Moz, che indica il valore di posizionamento del sito, ma che non corrisponde a nessuna delle indicazioni di Google.

Un progetto di SEOZoom possiede strumenti per effettuare una SEO Audit del sito, monitorare lo stato dei siti concorrenti, monitorare le pagine del sito e l’intero dominio, e fornire delle informazioni di massima sulle performance desktop e mobile del sito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.