Site Kit di Google per WordPress

Site Kit Google per Wordpress

Site Kit di Google è un nuovo strumento messo a disposizione per gli sviluppatori e i gestori di siti WordPress.

Il kit permette di connettere il sito con i relativi account di Analytics, Google Tag Manager, Pagespeed Insight, Search Console, Adsense e Optmize.

Site Kit si installa come un normale plugin, e puoi scaricarlo tramite il link https://sitekit.withgoogle.com/service/download/google-site-kit.zip.

Installazione e configurazione

Scarica il plugin dal sito o tramite github e vai al menu Plugin > Aggiungi nuovo e clicca su Carica plugin > Scegli il file, selezionando la directory dove hai salvato l’archivio zip.

Dopo aver effettuato con successo l’installazione attiva il plugin e recati nella voce di menu laterale di WordPress che è comparsa.

Il plugin installa una voce nel menu laterale di WordPress che contengono 4 submenu:

  • Dashboard
  • Search Console
  • Analytics
  • Settings

Se dopo aver installato l’archivio avete premuto su attiva, vi ritroverete direttamente davanti ad una schermata che vi chiederà di completare il setup.

Per funzionare, il tool ha bisogno che venga collegato a tutti gli strumenti di Google con cui il sito viene monitorato o supportato.

setup del plugin Site Kit

Configurazione in Beta

Come scoprirai tu stesso, gran parte degli strumenti sono ancora in Beta, motivo per cui durante le connessioni degli strumenti al sito, ti verrà chiesto di continuare l’operazione nonostante la connessione non sia sicura.

Non lasciatevi scoraggiare da questo ostacolo, e proseguite.

La prima operazione da compiere è creare un progetto su Google Cloud Platform, ma invece di crearlo daccapo, vi verrà fornito un link per automatizzare la procedura: https://developers.google.com/web/site-kit/

Una volta terminato questo passaggio, vi verrà fornito del codice da inserire dentro il plugin, nella stessa sezione in cui vi è stato fornito il link.

Credenziali da developers per Site Kit

Configurare l’account Google e Search Console

Il prossimo passaggio è quello di connettersi con l’account Google in cui è presente Search Console, lo strumento più importante per ricevere informazioni sullo stato di indicizzazione del sito.

Autenticazione dell'account Google di Search Console

Seleziona Sign In with Google e scegli l’account di posta con cui hai registrato il sito.

Ti verrà chiesto di accettare l’app più volte, finché non verrà verificato l’URL e potrai tornare al tuo sito.

Dashboard di Site Kit

Per controllare lo stato del tuo sito vai sul sub menu Dashboard per visualizzare i diversi pannelli a tua disposizione:

  • Search Funnel
  • Popularity (keywords)
  • Cerca
Search Funnel di Search Console su Site Kit

Tutti e tre gli strumenti sono delle versione semplificate delle funzioni presenti su Search Console, ma nonostante tutto rimangono perfettamente utili.

Funnel Search fornisce le informazioni di massima su impressioni, click, visitatori unici e conversioni effettuate (le ultime due se hai completato il setup di Analytics), in un lasso di tempo configurabile che varia tra i 7 e i 90 giorni.

Queste impostazioni influiranno anche sugli altri pannelli, quindi bisogna sempre completare un’analisi cronologica prima di passare ad un’altra.

Il pannello Popularity mostra le query più cercate del tuo sito e infine, il pannello Cerca dovrebbe rendere possibile di visualizzare le statistiche delle pagine ricercandole per URL o per title, ma al momento è attiva solo la versione title.

Sub Menu Search Console

Questa sezione del plugin è scarna e ripropone una vista simile a quella della dashboard, ma meno completa.

In compenso, è presente un link che permette di passare direttamente alla vista di Search Console.

Sub Menu Analytics

Dalla Dashboard, se non è stato ancora configurato, è possibile aggiungere alla voce sub menu e alla vista generale i dati di Analytics.

Questa operazione comporta dei piccoli problemi, perché lo stesso Google non considera ancora sicura l’interazione con la app, sebbene l’operazione da compiere sia la stessa di quella utilizzata per Search Console.

Connesso il servizio, si dovrà scegliere la proprietà relativa al sito o quella che utilizzi per raccogliere maggiori informazioni.

Analytics offre una splendida vista riassuntiva dei suoi strumenti, completando la dashboard con lo strumento contenuti che permette di visualizzare i title (e i relativi contenuti) che hanno avuto più successo del sito.

A questo si aggiunge un grafico a torta che mostra i mezzi con cui sono stati collezionati i clic.

Installazione di Pagespeed Insight

A differenza di Analytics, Pagespeed Insight non richiede il passaggio attraverso una connessione poco sicura, ma basta richiedere una API Key per connettere il sito.

In fondo alla Dashboard trovi un link per attivare PageSpeed Insight e all’interno un’altro per richiedere la chiave di accesso.

Una volta completata l’operazione, verrà mostrato un ben misero pannello, ma con il grande pregio di aggiornarsi automaticamente.

Sub Menu Settings

Quest’ultima sezione permette di connettere o sconnettere i vari account dei servizi, e di visualizzare i dati del progetto Site Kit all’interno del proprio spazio Google Platform

starstarstarstarstar5.00 / 2 voto / i

Related Posts

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti alla Newsletter

2 pensieri su “Site Kit di Google per WordPress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.