Come tracciare i guadagni online con Analytics

guadagni online con google analytics

I venditori online, sopratutto chi trae i suoi guadagni online da una nicchia di mercato, con un e-commerce, deve concentrarsi sul flusso di cassa. In questi casi spesso non si hanno ingenti riserve di capitale per sostenere investimenti che non siano redditizi velocemente. 

Il flusso di cassa (o cash flow) è la differenza monetaria tra entrate e uscite, e viene a sua volta diviso in inflow e outflow a seconda che si prenda in considerazione la variazioni in entrata o in uscita.

Di fatto, più che guardare l’aumento delle vendite, ciò che comunica lo stato di salute di un’azienda è l’aumento del flusso di cassa. Di conseguenza è fondamentale utilizzare Google Analytics per tenere traccia della redditività di una o più categorie di prodotto, dei rapporti relativi alle vendite, del costo delle merci vendute e quantificare le spese pubblicitarie, per massimizzare appunto il flusso di cassa.

Fonti da analizzare per tenere traccia dei guadagni

Analytics non è l’unica fonte da tenere d’occhio per controllare i flussi di cassa. Altri servizi di occupano di ciò, come per esempio:

L’importante è che permettano di controllare i seguenti parametri:

  • Vendite per categoria di prodotto;
  • Costo delle merci vendute per categoria di prodotto;
  • Costi pubblicitari per categoria di prodotto.

Analizzare le vendite osservando la categoria dei prodotti

Il monitoraggio e-commerce di Google Analytics contiene un metodo di segnalazione che permette di monitorare le vendite di un e-commerce, dividendole per categoria di prodotti

Per visualizzare le vendite divise per categoria, vai su Conversioni> E-commerce> Rendimento prodotti e seleziona “Categoria prodotto”.

Nel caso in cui non avessi integrato il metodo di monitoraggio nello script base, allora hai bisogno di leggere questo.

Capita spesso che piccoli e-commerce abbiamo bisogno di comprendere se l’introduzione di una categoria di prodotti renda o debba essere eliminata in favore di altro. Il numero di prodotto di un e-commerce spesso fanno la differenza tra un inventario inutile e impossibile da gestire, da un numero di prodotti sufficienti a garantire una diversificazione dei prodotti, ma tale da non confondere i clienti.

Segnalare le vendite della categoria di prodotti

Per segnalare i costi del prodotto, è necessario che venga implementato lo script valido per gli e-commerce. A questo punto bisogna configurare il pannello presente in Amministratore > Proprietà> Definizioni personalizzate> Metriche personalizzate.

Metriche personalizzate di Google Analytics

Una volta dentro bisogna nominare la metrica, e impostarla per accogliere i dati presenti nelle pagine del sito, quindi Prodotto in Ambito e Valuta in Tipo di formattazione. Lasciate vuoti gli altri campi, come da immagine.

Metrica "costo del prodotto"

A questo punto sarà possibile importare i metadati presenti nel data set di Analytics per computare i guadagni online.

Per rendere visibili i dati, vai su Amministratore > Proprietà> Importazione dati e completa la configurazione composta da tre punti:

  • Seleziona il set di dati: in questo caso si tratta di dati di prodotto.
  • Seleziona una vista: scegli la vista personalizzata che contiene il maggior numero di dati.
  • Forma il set di dati: scegli quali dati bisogna importare e quali integrare. I dati importati sono rappresenti dalle metriche personalizzare create poco prima.
  • Seleziona No su “Sovrascrivi dati sugli hit”.

Finita questa operazione, sarà possibile osservare la popolazione dei campi segnalati direttamente tramite un file scaricabile dal sistema.

La procedura di importazione è molto semplice, ma purtroppo non è retroattiva, di conseguenza non saranno presenti dati precedenti all’integrazione manuale del costo dei prodotti e dello SKU.

Metrica calcolata per il costo delle merci

Terminata questi primi setting, è importante scoprire qual’è il costo delle merci vendute, e per farlo bisogna creare una metrica personalizzata da Amministratore > Visualizza> Metrica calcolata.

metrica calcolata per tracciare i guadagni online

Se la creazione della metrica è inizialmente semplice, la formulazione delle risposte alle nostre curiosità non lo è altrettanto, visto che c’è bisogno che segnali qui i dati da richiedere (il Tipo di formattazione deve essere Valuta decimale):

{{Entrate generate dal prodotto}} - ( ( {{Quantità}} / ( {{Acquisti unici}} + {{Aggiunte del prodotto al carrello}} + {{Viste dei dettagli dei prodotti}} ) ) * {{Costo del prodotto}} )

Questa formula segnala i guadagni online generati dai prodotti, ma se volessimo scoprire qual’è il costo generato dalla vendita delle nostre merci la formula dovrebbe essere:

(( {{Quantità}} / ({{Acquisti unici}} + {{Viste dei dettagli dei prodotti}} + {{Aggiunte del prodotto al carrello}}* {{Costo del prodotto}} )

Per sviluppare un rapporto personalizzato che contenga questi dati, basta crearlo su Personalizzazione> Rapporti personalizzati> Nuovo rapporto e poi inserire il nome delle due metriche create, e come dimensione la categoria del prodotto.

Calcolare il flusso di cassa

Per calcolare il flusso di cassa manca solo l’analisi dei costi pubblicitari. Per farlo bisogna integrare Google Ads e creare un rapporto personalizzato oppure vai su Acquisizione> Campagne> Analisi dei costi.

Finita questa operazione, basta creare un foglio di calcolo Excel e combinare i dati dei diversi rapporti.

starstarstarstarstar5.00 / 1 voto / i

Related Posts

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti alla Newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.